Ferramenta Menzani: vendita on-line articoli e prodotti per enologia ed agraria

Riepilogo carrello

Articoli:
Totale:

> Completa ordine

prodotti enologia agraria ferramenta
Ricerca prodotto
Bottega storica Emilia-Romagna
 

Grappa

Distillatore in rame su base in legno lt.3

Con fornello e bicchiere

Prezzo: Euro 210,00
     
Quantità:

Distillatore in rame con termometro lt.3

lusso

Prezzo: Euro 230,00
     
Quantità:

Distillatore in rame/vetro con termometro lt.1

Prezzo: Euro 200,00
     
Quantità:

Botte per liquori L. 2 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 90,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L. 3 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 95,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L. 4 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 100,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L. 6 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 120,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L. 8 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 135,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.10 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 155,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.13 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 165,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.15 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 175,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.20 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 190,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.25 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 210,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.30 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 225,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.35 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 235,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.40 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 245,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.45 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 255,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.50 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 270,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.60 con supporto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 305,00
Legno   Rubinetto   
Quantità:

Botte per liquori L.75 con supporto e rubinetto

Cerchi in ferro

Per invecchiare il distillato basta utilizzare una botte di rovere, frassino o ciliegio. Sciacquate e riempite la botte con acqua bollente e sale al 10% per 2/3 giorni, operazione da effettuare solo a botte nuova. Svuotatela e riempitela con vino bianco di bassa qualità per 20 giorni, al fine di far assorbire il legno. Svuotare la botte e lasciarla scolare per 2 o 3 ore e riempirla di distillato di qualsiasi tipo. Mantenerla in luogo a temperatura ambiente e servire il cognac, che nel frattempo avrà preso un colore paglierino, ad esempio dopo 3 mesi per una botte da 4 litri. Conservate il cognac in una bottiglia e procedete eventualmente con l'invecchiamento di un nuovo distillato. La durata dell'invecchiamento è proporzionale al volume della botte; una botte da 100 litri richiede ad esempio un invecchiamento minimo di 1 anno. A seconda del distillato utilizzato è possibile ottenere cognac, rhum, whisky, ecc...
La botte da distillato è generalmente munita di rubinetto e può essere tenuta anche in soggiorno durante l'invecchiamento.
Le botti per distillati sono prodotte con legno naturale non tostato perché rende più facile lo scambio degli aromi. Possiamo fornire la parafinatura interna, ossia l'isolamento del legno tramite cera enologica per alimenti, per l'uso di distillati già invecchiati o vini per la mescita (non per invecchiamento).
Le botti per distillato sono adatte anche per l'invecchiamento di vin santo o vino cotto.
La botte per distillati o vin santo o vino cotto ha il tappo rotondo che sigilla, per limitare al minimo l'evaporazione e lo scambio con gli agenti atmosferici, e il rubinetto per chi ne fa uso da soprammobile, in una zona in vista.
I cerchi sono disponibili in acciaio brunito oppure in acciaio inox che ne garantisce la durata per oltre 100 anni.

Prezzo: Euro 365,00
Legno   Rubinetto   
Quantità: